Nuove costruzioni

VMC MyDATEC nelle nuove costruzioni: la soluzione ideale per abitazioni ad alte prestazioni energetiche e per case passive

Le prestazioni del sistema termodinamico MyDATEC sono particolarmente valorizzate nelle case a basso consumo energetico  e  nelle case passive.

 

Casa MyDATEC

Esempio di casa attrezzata con MyDATEC:

Riscaldamento:

  • VMC MyDATEC
  • Radiatori scalda asciugamano in bagno
  • Stufa a legna complementare d’inverno

Ventilazione:

  • VMC MyDATEC

Raffrescamento estivo:

  • VMC MyDATEC (possibilità di limitare questa funzione solo se necessario)

Produzione di acqua calda sanitaria:

  • MyDATEC acquAria
  • Caldaia ACS termodinamica aria/acqua o solare o di altro tipo

Supplementi possibili di riscaldamento per le regioni fredde:

  • Stufe a legna: accoppiamento di MyDATEC con una stufa a legna per una diffusione controllata in casa  del calore prodotto dalla stufa.
  • Caloriferi elettrici integrati: si metteranno in funzione quando il sistema MyDATEC  da solo non riuscirà più araggiungere la temperatura impostata richiesta dal termostato.
  • Pozzo canadese aeraulico e pozzo canadese idraulico: per smussare i picchi di temperatura  in estate e in inverno.

Cos’è una casa ad alte prestazioni  energetiche?

E’ una casa che ha poca necessità, o addirittura nessuna, di riscaldamento.

Ci sono due sistemi complementari che consentono di mantenere un edificio caldo (il principio è paragonabile a quello che serve a mantenere un edificio fresco in estate):

1.       Portare in temperatura il volume d’aria della casa:

  • Si può forzare questo aumento di temperatura in modo indiretto con un sistema di riscaldamento (energia elettrica, gas, legno …)
  • Si possono utilizzare mezzi naturali (per esempio apportando calore attraverso superfici di vetro correttamente orientate)
  • Infine, in casa esistono fonti di riscaldamento legate alle attività dei suoi abitanti che possono essere utilizzate (calore umano, elettrodomestici, il calore rilasciato dal bagno quando si fa una doccia calda, ecc …)

2.       Limitare le fughe di calore (o dispersioni termiche) della casa:

Per fare ciò bisogna costruire una casa quanto più possibile stagna  (per evitare la perdita di calore causata dalle fughe d’aria) e ben isolata (per evitare la perdita di calore attraverso le pareti ed il tetto). Per ottenere tutto questo, esistono nuovi metodi di costruzione e nuove normative termiche che impongono di costruire case a basso consumo energetico  (che hanno poche esigenze di riscaldamento) o case passive (che hanno poco o per nulla bisogno di riscaldamento)

La VMC termodinamica MyDATEC è la soluzione di ventilazione adatta per le case termicamente efficienti

Dopo essersi impegnati a fondo per costruire una casa stagna ed isolata, è difficilmente accettabile dover creare prese d’aria  sotto le porte e le finestre (principio della VMC a flusso semplice).

Tuttavia, più la casa è sigillata più è vitale ventilare efficacemente per estrarre gli inquinanti classici e tossici (composti organici volatili vari e formaldeide). Purtroppo i sistemi a flusso semplice più economici (flusso semplice igroregolabile) hanno la caratteristica di ridurre drasticamente il livello di ventilazione per compensare le perdite di calore.

Diventa quindi necessario  scegliere un sistema di ventilazione a doppio flusso, che garantirà un ragionevole livello di ventilazione, evitando di raffreddare la casa con l’estrazione dell’aria calda e l’immissione di aria fredda. Adottare un sistema di ventilazione che mantenga tutte le calorie dell’aria estratta dalla ventilazione meccanica in casa, trasferendole all’aria nuova prima che entri in casa, è la soluzione migliore  e solo la VMC a doppio flusso termodinamico è in grado di farlo.

La VMC a doppio flusso termodinamico MyDATEC, con il suo funzionamento termodinamico al 100%, è attualmente il sistema più performante sul mercato per il recupero delle calorie sull’aria estratta. Esso fornisce,grazie all’aria estratta, una capacità di riscaldamento da 2 a 3 kW all’aria nuova prima che entri nella casa, con un COP da 4 a 5 a seconda della temperatura esterna. (3 kW di potenza termica per 0,6 kW di potenza elettrica consumata)

Case termicamente efficienti e problemi di surriscaldamento in estate – (o comfort estivo)

Nelle case BCE e  le case passive, vi è spesso un fenomeno di surriscaldamento rapido dell’edificio.

3D rendering of an architecture model 2

In effetti, in queste case ottimizzate per l’inverno possono sorgere problemi di surriscaldamento in estate, ma a volte anche in inverno e nelle altre stagioni!

Le case BCE e quelle passive arrivano in temperatura molto velocemente anche con una piccola fonte di calore (in inverno a volte bastano i radiatori scalda salviette o la radiazione solare), ma è più difficile raffreddarle in maniera reattiva.

Grazie alla reversibilità della pompa di calore e ai flussi variabili, il sistema MyDATEC è in grado di raffrescare l’abitazione attivamente, ed anche  di garantire un « free cooling » nel rispetto dell’ambiente. Inoltre, scegliere un riscaldamento e raffreddamento aria/aria, come consentito dalla VMC termodinamica MyDATEC, permette di disporre del modo di regolazione più reattivo (senza inerzia, come ad esempio con il riscaldamento a pannelli radianti).

La deumidificazione insita nel sistema MyDATEC permette inoltre di risolvere i problemi legati alla formazione di condensa, in estate, in prossimità dei pavimenti radianti.